Sostenibilità, condivisione e innovazione. Sono le tre “parole d’ordine” che Sorgenia usa per sintetizzare il concept che ha portato alla realizzazione della nuove sede, inaugurata questa mattina a Milano.
I nuovi uffici di via Algardi, in zona Portello-Lotto, non distante dai nuovi grattacieli di Citylife, si estendono su una superficie di circa 3.600 mq e «si caratterizzano – si legge in una nota – per soluzioni flessibili ed efficienti», permettendo «a ciascuno di scegliere il modo in cui lavorare».

 

Uffici come nella Silicon Valley
Come ormai da tendenza nata nella Silicon Valley ma che sta conquistando anche i nuovi headquarter italiani, i tradizionali spazi di lavoro sono affiancati da aree di relax, dove si trovano anche angolo cucina, palestra, ping pong e calcio balilla. Ogni piano è poi caratterizzato da un colore, che rimanda alle attività svolte: il verde, all’ingresso e nello spazio di condivisione, «richiama i colori dell’azienda e il suo essere una realtà sostenibile e green»; il blu al piano dell’Energy Factory «che ricorda la forza dell’energia aziendale, il suo lato razionale e ingegneristico». Il Customer floor è infine «dominato dal rosso, il colore della passione, la stessa che l’azienda dedica ai propri clienti». Infine, «il giallo brillante dell’Innovation Hub, a rimarcare la creatività e l’innovazione del piano in cui vengono messi a punto strategia, soluzioni, prodotti innovativi».

Il controllo dell’intero edificio avviene in modo centralizzato mediante un sistema di building automation per la gestione domotica integrata dello stabile, che comprende la climatizzazione degli spazi , il controllo dell’illuminazione, la schermatura solare, il controllo dei carichi e dei consumi elettrici, la gestione centralizzata degli allarmi degli impianti tecnologici.

Energia anche all’esterno
All’esterno è presente una stazione di ricarica per la e-mobility costituita da cinque colonnine con due prese da 22 kW ciascuna. «Si tratta – precisano da Sorgenia – della prima stazione di ricarica su suolo pubblico a Milano completamente interoperabile anche con altri provider di mobilità elettrica e permette l’attivazione, l’autorizzazione e la contabilizzazione della ricarica». Il parcheggio è inoltre «dotato inoltre di pensiline fotovoltaiche di copertura con una potenza installata di circa 50 kWp e una produzione di energia elettrica pari al 15% dei consumi aziendali».
Il progetto è stato realizzato per la parte di interiori design da Il Prisma e per quella di general contractor da Cogeda.

Mancini: conti in ordine
«Questi nuovi uffici – ha dichiarato l’ad Gianfilippo Mancini – rappresentano il perfetto completamento del percorso di rinascita intrapreso in questi anni, che ci porta oggi a essere pronti a contribuire alla trasformazione del settore dell’energia. Sorgenia è stata ristrutturata, rilanciata e digitalizzata e fa oggi dell’innovazione il principio guida delle proprie attività, sia con i clienti sia all’interno dei propri asset produttivi. Nella nuova sede l’innovazione è al servizio di tutti, in primo luogo dei dipendenti che sono i veri protagonisti di questa storia di successo».

«Oggi ci sono tutte le condizioni – ha continuato l’ad – perchè i soci possano guardare con fiducia alla quotazione. Comunque non sarà un’operazione che si realizzerà nel breve periodo. Nel 2018 continueremo a crescere, consolidando i buoni risultati realizzati negli ultimi tre anni». Il gruppo continuerà «a sviluppare le fonti rinnovabili come l’idroelettrico, la geotermia e il fotovoltaico. Ci focalizzeremo sullo sviluppo dei clienti finali, sia per quanto riguarda le imprese che i residenziali. Siamo la prima energy company con incumbent».

Articolo di Emiliano Sgambato – 27 marzo 2018
Fonte:  ilsole24ore.com